Le 10 cose da sapere prima di pedalare sulle strade bianche

Le 10 cose da sapere prima di pedalare sulle strade bianche

Dieci consigli per chi si avvicina per la prima volta al ciclismo su strade bianche, come quelle della Monsterrato.

Se ti piace andare in bici, se ami gli spazi, la natura, ma anche la civiltà millenaria, la Monsterrato – Strade Bianche è un’occasione da non perdere. 

Leggi qui i percorsi della Monsterrato -Strade Bianche

I cicloamatori che hanno già provato i percorsi di queste prove sono esperti e allenati. Ma, forse, voi volete cimentarvi con questo percorso tra le strade bianche del Piemonte e siete alle prime armi. Ecco quindi, dieci consigli dei più esperti per chi vuole provare il piacere di andare in bicicletta nel Monferrato. 

1 Servono pantaloncini da ciclista?

I pantaloncini da ciclista imbottiti impediscono irritazioni a glutei e dintorni. L’unico modo per sentirsi a proprio agio in sella, su percorsi di parecchi chilometri, è indossare pantaloncini imbottiti, montare una sella decente e pedalare fino a quando non ci si abitua.


I pantaloncini da ciclista sono necessari per percorsi lunghi

2 Si indossa qualcosa sotto i pantaloncini da ciclista?

Per quanto sembri strana, è una domanda che molti neo ciclisti si chiedono. La risposta è NO, non si indossano slip sotto i pantaloncini, che sono progettati per assorbire il sudore. Anzi, indossare biancheria intima può irritare la pelle o portare a una maggiore possibilità di sviluppare un’infezione del tratto urinario.

3 Il casco è necessario?

Necessario e obbligatorio. Un casco da ciclista è leggero e lascia passare l’aria. E, nel caso di caduta, potrebbe salvarvi la vita. Meglio non risparmiare sul casco, ma non è necessario acquistare il modello più costoso, purché sia conforme agli attuali standard di sicurezza.


Il casco è una protezione necessaria

4 È vero che sono consigliabili i guanti?

I guanti, così come le ginocchiere, possono essere utili specialmente per chi sceglie percorsi impegnativi, fuori strada, dove è maggiore il rischio di cadere. Se, poi, volete scendere da ripidi sentieri di montagna e non siete molto allenati, anche un paraschiena è una scelta de prendere in considerazione.

5 Gli occhiali da ciclista sono necessari?

Gli occhiali studiati per chi fa ciclismo non costano una fortuna, in cambio terranno gli occhi protetti da insetti, pietre, sole e pioggia. Alcune versioni dispongono di lenti intercambiabili,  per diverse condizioni meteo.


Non dimenticate la manutanzione

6 Quali sono le operazioni di manutenzione della bici più necessarie?

Pulire e oliare regolarmente la catena, in particolare se si guida in condizioni climatiche avverse, elimina il cigolio (davvero fastidioso), e le corone non si consumeranno troppo rapidamente. Controllare la pressione degli pneumatici è essenziale: i livelli consigliati saranno indicati sul fianco del battistrada. Una pompa da pavimento è un buon investimento perché richiede meno sforzo per far raggiungere la pressione consigliata e sarà dotata di un pratico manometro.

7 Durante il percorso è meglio portare una borraccia d’acqua?

Rimanere idratati è fondamentale. Una borraccia di liquido da bere è obbligatoria quando si fanno percorsi in mezzo alla campagna. Anche due 


Una borraccia d’acqua è necessaria

8 Sono necessarie le barrette energetiche? 

Il corpo ha un’autonomia di circa 90 minuti prima che abbia bisogno di essere reintegrato, altrimenti utilizzerà il grasso come “carburante”. Il problema è che bruciare i grassi non è semplice e immediato come bruciare gli zuccheri e non può lavorare allo stesso livello di intensità. Assorbire alimenti con circa 100-250 calorie ogni 30 minuti, sia che si tratti di gel energetici, barrette di cereali o una banana, può essere utile.

9 Chi è meno allenato corre il rischio di avere crampi?

Il crampo è una lamento comune quando si inizia a pedalare più a lungo di quanto il corpo sia abituato. Un consiglio è quello di sostituire i sali minerali persi attraverso la sudorazione con bevande studiate per gli sportivi (fondamentalmente succhi di frutta, acqua e un po’ di zucchero e sale). 

10 Come comportarsi per faticare meno?

Se la fatica vi spaventa, il ciclismo non fa per voi. Ma, certo, è inutile fare fatica in più di quanto necessario. Quindi, se possibile, provate a mantenere una cadenza di pedalata alta e regolare, circa 70-90 evoluzioni di pedali al minuto. Imparate a utilizzare in modo corretto il cambio.

Leggi qui: Come usare il cambio della bicicletta.

Se stai utilizzanto un rapporto troppo duro la tua cadenza diminuirà e la potenza si ridurrà. Prova ad anticipare le grandi colline spostandoti in un rapporto più comodo prima di averne davvero bisogno.

About The Author

Redazione

No Comments

Leave a Reply